La nostra galleria di opere d'arte Gli artisti che espongono in questo sito Le principali tecniche applicate
Le opere che potete acquistare online facendo la vostra offerta
Come contattare Gallery Lady
Cerca nel sito
Home PageArchivio notizie Lighting Pattern
Notizie d'Arte
08 dicembre 2014
Lighting Pattern
Memoria, esistenze destrutturate in sequenze cromatiche di luci naturali

Galleria L'Arte Via Mazzini, 160 Molinella (BO) dall'8 dicembre 2014 al 6 gennaio 2015

Rielaborazioni di memorie, esistenza e luoghi destrutturati in sequenze cromatiche e luci che riconducono la forma solida alla condizione primigenia e più intimamente naturale.

Luci che sono in grado di materializzare policromie di una campagna solo velatamente e superficialmente silenziosa e indecifrabile.

Luci che disvelano, inaspettatamente, un'apparente linearità e staticità perfetta delle parole e dei nomi impressi sul marmo, trasformando il segno in un flusso in movimento costante che rivela energie vitali che sembravano ormai espresse e mai più esprimibili.

Luci che si ricompongono compatte nella rotondità corporea e che si deframmentano inevitabilmente in sequenze, nell'incontro con altri corpi e altra materia, quella spigolosa e angolare di un castello, che esaltano e completano di colore interstizi di ombre e chiarore.
Ancora luce, prima di tutto...

Stefano W. Pasquini, Eduardo Herrera, Simona Paladino, Paolo Balboni








Galleria L’Arte+39051880612
info@gallerylady.it
www.gallerylady.i
t








Eduardo Herrera - Lighting Pattern


Lighting Pattern

Memory and deconstructed existences in chromatic patterns of natural light.

A redesign of deconstructed memory, existences and places, in chromatic patterns and lights, leading the solid shape to a  primal and deeply natural state.

Lights can materialize  a countryside polychromism,  only apparently and superficially silent and inconprehensible.

Lights can expose, unexpectedly, an apparent linearity and a perfect  and static nature  of words and names, marked on marble, transforming the  sign in a stream in constant movement, revealing  vital energy, that seemed to be  expressed and no longer expressible.

Lights can  compose themselves in a compact form, in a physical rotundity, always shattering themselves in patterns, meeting other bodies and other substance, the angular shape of a castle, emphasizing and filling of colours interstices of shadows and  flares.
Lights, first...    

Stefano W. Pasquini, Eduardo Herrera, Simona Paladino, Paolo Balboni                                                          










 

 






Stefano W. Pasquini - US1401

Gallery Lady - Condizioni di vendita e Privacy policy - Glossario Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Credits